Perché alcuni uomini sono attratti dai trans?


Il fenomeno dei travestiti è sempre più presente nella nostra società, anche se la tradizione italiana conservatrice tende a demonizzare i trans. Tuttavia la transessualità non ci deve inquietare, perché biologicamente non è una deviazione ma piuttosto un ritorno alle origini. Il transessuale è un uomo nato nel corpo sbagliato poiché si sente una donna al 100%. Decide quindi di intraprendere un percorso di “trasformazione” per essere ciò che si sente: una donna.

Siamo tutti ermafroditi!

Per comprendere meglio il fenomeno della transessualità, è possibile rifarci ad un vecchio articolo del compianto professor Umberto Veronesi secondo il quale tutti gli uomini biologicamente possono essere considerati degli ermafroditi. I maschi hanno le mammelle e la prostata potrebbe essere considerata l’equivalente dell’utero. Tutti nasciamo con ormoni femminili e maschili e, per un certo periodo dello sviluppo embrionale, abbiamo delle gonadi che possono svilupparsi in senso femminile o maschile. Nel corso dello sviluppo naturalmente prevalgono gli ormoni femminili e maschili a seconda del sesso di appartenenza.

Perché è esploso il fenomeno dei trans?

Perché gli uomini vanno a trans? La differenza tra i due sessi, grazie ad una maggiore emancipazione della donna, si è notevolmente ridotta quindi anche le regole dell’attrazione sessuale sono profondamente cambiate. Si sta quindi costruendo una nuova sessualità più ampia e variegata che comprende rapporti sessuali anche con trans. In realtà sono stati fatti pochi studi da un punto di vista scientifico per spiegare perché gli uomini sono attratti dai trans, ma esistono diverse teorie sulla questione.

Gli uomini attratti dai trans sono definiti ginandromorfofili e dietro questo desiderio si nascondono diverse ragioni. Alcuni ritengono che molti uomini, segretamente bisessuali o con tendenze omosessuali latenti, vanno a trans per mascherare il loro desiderio di andare a letto con un uomo. In parte è così, ma nella maggior parte dei casi si tratta di uomini eterosessuali che vogliono provare esperienze nuove.

In fondo i trans hanno caratteristiche di iperfemminilità come labbra carnose, seno rifatto e trucco molto evidente che attirano i maschietti. Gli uomini che vanno a trans quindi lo fanno per soddisfare una loro curiosità e sperimentare tutti gli orizzonti del sesso.

Altro aspetto da non sottovalutare è la perfetta conoscenza del corpo umano maschile da parte dei transessuali che, essendo stati un tempo maschi, sanno alla perfezione cosa piace a loro. Diversi uomini hanno ammesso che i migliori rapporti orali li hanno avuto proprio con i trans e non le donne.

Chi sono gli uomini che vanno a trans?

Per concludere è opportuno porsi un’altra domanda che riguarda il lato sociale del fenomeno: chi sono gli uomini che vanno a letto con i trans? Solitamente sono uomini benestanti o comunque con una famiglia ed una vita piuttosto regolare. La routine quotidiana potrebbe annoiare e spingere gli uomini a lasciarsi andare a trasgressioni e nuove esperienze sessuali. Naturalmente chi va a trans non deve essere considerato un perverso, ma nella società odierna un comportamento del genere rientra in una trasgressione moralmente non accettata.

Sta aumentando anche la percentuale di coppie che, per dare nuovo slancio alla loro vita sessuale ed aggiungere un po’ di pepe sotto le lenzuola, decidono di fare sesso a 3 con un trans. Il sesso è parte integrante della vita di uomini e donne e va vissuto liberamente con chiunque senza ripensamenti o pentimenti, indipendentemente da arcaiche e bigotte “regole” di moralità.

Clicca qui incontrare trans online